a chi si rivolge e cosa fa

a chi si rivolge e cosa fa

Il progetto si rivolge agli studenti del primo e del secondo anno della scuola secondaria di primo grado con situazioni di difficoltà nell’apprendimento, nella partecipazione alla vita della scuola e nel comportamento in classe.

La realizzazione delle Riunioni di famiglia verrà effettuata in collaborazione con gli insegnanti delle scuole, che suggeriranno la realizzazione di una Riunione di famiglia per gli studenti che lo necessitino.

La scuola, essendo il luogo dove si svolge gran parte della giornata dei ragazzi, è osservatorio privilegiato dei percorsi di crescita dei ragazzi che consente di intercettare precocemente situazioni di disagio presenti a livello individuale e familiare.

In ambito scolastico le Riunioni di famiglia possono dunque avere una valenza preventiva che consente di far fronte al problema non appena esso si manifesti: il lavoro congiunto tra scuola e famiglia, oltre al coinvolgimento diretto del ragazzo - favorisce l’individuazione di strategie volte a fronteggiare le difficoltà presenti e a migliorare la partecipazione alla vita scolastica.

Il progetto aiuta le famiglie dei ragazzi a rinforzare la funzione genitoriale coinvolgendole nel processo di crescita dei figli.